il prossimo appuntamento:

SABATO 17 GIUGNO
XVª Rassegna BORTOLOTTI
presso la Chiesa
di San Gregorio Magno
alle ore 20.30


manifesto_17_1


________________________________



locandine_40_modificato




____________________









Paolo Bon (1940, 2016)





------------------------------------------------------------------------------------------------------



articolo pubblicato su "L'Alpin del Piave", periodico della sezione A.N.A. Valdobbiadene, Dicembre 2015

CORO CESEN A.N.A. VALDOBBIADENE - 13ª RASSEGNA M.re U. BORTOLOTTI

 A due settimane dalla partecipazione al concerto per il 50° di fondazione del Gruppo Alpini di Col San Martino, dove si è esibito a fianco del Coro A.N.A. San Martino e del Coro Valcanzoi di Castelfranco, il Cesen A.N.A. Valdobbiadene, guidato da Toni facchin, ha aperto sabato 20 giugno presso l?antica chiesa di San Gregorio in Valdobbiadene l?annuale Rassegna M.re Umberto Bortolotti, giunta alla 13° edizione.

Una bellissima serata, che ha avuto come unica nota negativa la partecipazione ridotta del pubblico, rispetto agli scorsi anni, probabilmente causata anche dalla coincidenza con altri eventi previsti per quel giorno nel Comune di Valdobbiadene. Certo non ha agevolato alla pubblicità della rassegna l?odissea burocratica cui si è stati costretti per affiggere le locandine nei locali e l?impossibilità, dettata dalle norme comunali, di provvedere direttamente all?esposizione dei manifesti nelle bacheche pubbliche.

La manifestazione ha avuto inizio con le parole del nostro amico ?Bepi? Bressan, che ha introdotto con il consueto stile le compagini partecipanti. Il Coro Cesen portava in programma, tra gli altri, due brani inediti di Paolo Bon: ?Lentamente?, lavoro giovanile del maestro feltrino, autore oltre che della musica anche di parte del testo, e l?elaborazione di ?Chevalier  de la table ronde?, canto popolare francese molto conosciuto oltralpe. Graditi ospiti e co-protagonisti della serata, il ?CORO SOLO VOCI? di Feltre, diretto dal Maestro Pio Sagrillo, e il ?CORO MONTECIMON? di Miane, diretto dal Maestro Paolo Vian, formazione questa per la seconda volta presente alla Rassegna Bortolotti.

Alla fine dell?esibizione dei Cori, prima del tradizionale finale con il ?Signore delle cime?, sono stati consegnati dal nostro Presidente Bruno Bortolotti due particolari riconoscimenti: ad Antonio Mion per il suo pluridecennale impegno come cantore e segretario del Cesen, e al co-fondatore Piergiorgio Grigoletto, che ha lasciato il Coro da un po?, omaggiato per il suo costante impegno anche nel ruolo di indimenticabile voce solista. Effettuati gli interventi di rito e la consegna di un presente ai Maestri dei Cori per la partecipazione, Il Presidente del Cesen e il Presidente della Sezione A.N.A. di Valdobbiadene, Valentino Baron, hanno infine consegnato il consueto omaggio floreale  alla Sig.ra Gabriella Piva, madrina della Sezione, e alla Sig.ra Emanuela Bortolotti D?Anna, figlia del M.re Umberto.

Dopo il canto finale, i coristi si sono spostati nella sede Sezionale A.N.A., dove il Gruppo Alpini di Riva Martignago, a cui va un ringraziamento particolare, ha preparato una squisita cena, e tra una pietanza e l?altra i tre Cori hanno avuto modo di esibirsi ancora cantando diversi brani. La serata è stata ulteriormente allietata da un piacevole fuori programma: l?ingresso ad un certo punto di una ?cornamusa? suonata dal Maestro Pio Sagrillo del Coro Solo Voci, che sulle note della coinvolgente ?Amazing Grace? ha reso ancora più entusiasmante l?atmosfera del convivio.

Il Coro Cesen A.N.A. vuole ringraziare tutte le attività commerciali che hanno reso possibile con il loro contributo l?organizzazione della 13° Rassegna M.re U. Bortolotti, la Sezione A.N.A. Valdobbiadene per il suo immancabile ausilio, e intende rivolgere ancora un ringraziamento caloroso agli Alpini di Riva Martignago per la disponibilità e l?ottima cucina servita a tutti i coristi e da tutti grandemente apprezzata.

 

Nel ruolo di supporto alle attività della Sezione di Valdobbiadene, come da consuetudine il Coro ha partecipato a metà ottobre, con i brani del proprio repertorio sacro, alla SS. Messa in onore di San Maurizio, patrono degli alpini, che quest?anno si è celebrata in Duomo. La sera di giovedì 22 ottobre, presso la Casa degli Alpini di Colbertaldo, il coro è intervenuto con una decina di brani alla cena organizzata dal locale Gruppo che ha visto la partecipazione del Presidente Nazionale Sebastiano Favero, di Presidente, Consiglieri e capigruppo della Sezione di Valdobbiadene, e dei Presidenti delle Sezioni dell?alto Veneto.

Nel mese di dicembre, tra una rassegna natalizia e l?altra, il coro Cesen parteciperà anche quest?anno al tradizionale appuntamento in Sede per lo scambio di auguri tra il Presidente e i soci della Sezione.

 

Rinnoviamo ancora una volta l?invito a quanti, alpini e non, vorrebbero provare a conoscere meglio la nostra realtà, ricordando che il coro si ritrova per le prove settimanali al martedì e al venerdì alle ore 21.00 presso la Sede della Sezione, e che tali serate sono aperte a chiunque voglia anche semplicemente ascoltarci durante i nostri ?lavori in corso?.

 Il Consiglio




 
articolo pubblicato su "L'Alpin del Piave", periodico della sezione A.N.A. Valdobbiadene, Luglio 2015

CORO CESEN A.N.A. VALDOBBIADENE, ELETTO IL NUOVO CONSIGLIO DIRETTIVO

 Il Coro Cesen A.N.A. Valdobbiadene si appresta ad affrontare gli impegni dei prossimi tre anni con il nuovo Consiglio direttivo, in carica fino al 2018, eletto nel febbrario scorso dall?assemblea plenaria dei coristi e composto da Innocente D?Agostini, Ferruccio Ghin, Lino Meneghello, Pierangelo Recchia, Andrea Tonello. Alla carica di segretario del coro, nonché tesoriere, è stato eletto Roberto Guizzo, che succede nel ruolo ad Antonio Mion, storica ?colonna? istituzionale del sodalizio. Il nuovo Consiglio ha poi riconfermato alla carica di presidente Bruno Bortolotti ed ha eletto alla vicepresidenza Marco Zampieri. Il ruolo di coordinatore della didattica, per l?insegnamento delle parti ai coristi, è stato infine assegnato a Francesco Zampieri.

Nel 2014 il Cesen ha partecipato, tra gli altri appuntamenti, alla rassegna corale di Monghidoro nell?Appennino bolognese, invitati per la seconda volta nell?arco di pochi anni dal Coro Scaricalasino, ed al concerto per le celebrazioni dell?85° di fondazione del Gruppo Alpini di Gussago (Brescia). Nella prima parte di quest?anno, in preparazione ai concerti di giugno (rassegna corale a Col San Martino, in occasione della festa sezionale; XIIIa rassegna Bortolotti, con il Coro Montecimon di Miane ed il Gruppo Solo Voci di Feltre), il coro ha affrontato lo studio di un paio di brani tratti dalla nuova pubblicazione di Paolo Bon, ?Spigolature corali?. L?opera e l?insegnamento dell?etnomusicologo feltrino continuano a rappresentare l?indiscusso punto di riferimento di quello che può essere considerato un ?coro d?autore?: il repertorio composto dalle sue elaborazioni ed il particolare modo di interpretarne i brani costituiscono infatti la riconosciuta e ormai cinquantennale peculiarità del Cesen.  

Accanto al percorso ?ufficiale? del coro, la riscoperta del repertorio popolare del valdobbiadenese, secondo le intenzioni del nuovo organo direttivo, rappresenta un obiettivo da affrontare nei mesi a venire. Parallelamente, in vista delle celebrazioni per il centenario della Grande Guerra, con il Consiglio della Sezione A.N.A. di Valdobbiadene si stanno cercando nuove forme di collaborazione oltre a quelle già consolidate, come nell?organizzazione dell?annuale rassegna corale dedicata al Magg.re Umberto Bortolotti. Iniziative volte anche a favorire un maggior coinvolgimento degli alpini della Sezione alle iniziative del coro, e ad avvicinare così gli iscritti dei vari gruppi ad una realtà che dall?esterno può sembrare ostica, caricata di una forte personalità, ?gravata? dall?eredità di un glorioso passato. Ma che una volta compresa, metabolizzata, vissuta con passione e, inutile nasconderlo, con una buona dose di spirito di sacrificio, può riservare soddisfazioni a quanti, volenterosi e dotati di una buona intonazione, vogliano provare l?esperienza di far parte del Cesen.  

  Coro Cesen A.N.A. Valdobbiadene

Il Consiglio










 Pregassona-Lugano, Chiesa di Santa Maria di Pazzalino, sabato 20 ottobre 2012 - Paolo Bon dirige il Coro Cesen nel "Canso do Bouyè" alla XXI Rassegna corale organizzata dai "Cantori di Pregassona".
(Si ringraziano i "Cantori di Pregassona" e in particolare Paolo Barberis per le immagini della trasferta ticinese del coro pubblicate nel sito e nel fotoalbum)







per guardare le altre immagini dei nostri concerti
http://fotoalbum.corocesen.it


alcune esibizioni del coro della prima metà degli anni 90 sono visibili su youtube (digitando: coro montecesen)
















 


CURRICULUM SINTETICO
DEL
CORO CESEN
A.N.A. VALDOBBIADENE

Direttore Antonio Facchin


Il sodalizio nasce nel 1961 con la denominazione di CORO MONTE CESEN. Nel periodo 1964-1980 con la direzione di Paolo Bon il coro assume una forte personalità e vive un periodo ricco di soddisfazioni, con la pubblicazione di tre Lp, le vittorie ai concorsi nazionali di Adria, Tradate e Ivrea, la partecipazione a tre serate televisive sulla rete nazionale. Il rapporto simbiotico tra il coro e il suo carismatico maestro pone il Cesen alla guida del movimento chiamato ?Nuova Coralità?, di cui Paolo Bon è l?indiscusso demiurgo. Negli anni successivi alla sua partenza, il Cesen continua ad esprimersi nel solco tracciato dal maestro feltrino sotto la guida di Attilio Dalla Rosa, di Toni Ghin e, a più riprese, di Paolo De Giacometti.

A partire dai primi anni 90, il CORO CESEN (così si chiama la compagine dal 1980) aggiunge A.N.A. VALDOBBIADENE alla propria denominazione, segnando l?inizio della collaborazione con la locale Sezione Alpini. Annoverando tra le sue fila anche coristi che non hanno prestato servizio nelle truppe da montagna, il Cesen A.N.A., dovendo garantire l?uniformità delle proprie divise, non si esibisce con il cappello alpino, in ottemperanza a quanto stabilito nello Statuto dell?Associazione Nazionale, e soprattutto nel rispetto del reale significato rivestito dal simbolo più rappresentativo delle penne nere.

Sotto la guida di Toni Facchin, direttore dal 2004, il coro continua a partecipare a rassegne e concerti in varie regioni d?Italia e all?estero, proponendo il suo repertorio composto prevalentemente da canti di ispirazione popolare italiani, francesi, mitteleuropei e della tradizione alpina.








1961 - 2011
spilla_50

"50 ANNI. Mezzo secolo fa nasceva il CESEN. Nasceva in Canonica. Nasceva con la benedizione del Pievano, con la felicità dei nostri concittadini, con l?ardore e la passione dei fondatori. Erano operai, commercianti, professionisti, impiegati e contadini, una trentina di persone, forse più. Una serata di fine ottobre già fredda d'inverno, un cielo stellato. Era il 1961. Per due di noi, unici rimasti nel coro da quella sera, l'emozione è ancora grande e il ricordo sarà per sempre. Da allora migliaia di prove e centinaia di concerti, decine di concorsi nazionali, quattro incisioni discografiche, due concerti in TV e altro ancora. In tanti anni centinaia di cantori hanno prestato con gioia la loro voce, la loro passione, il loro entusiasmo. Ora i tempi sono molto cambiati, ma il Cesen tiene ancora in alto il suo nome, quel nome di un monte che amiamo, che è il simbolo sacro delle nostre montagne, delle nostre valli, delle nostre genti [...]"

Giampiero Sonda, in "Coro Cesen 1961-2011: cinquant'anni di storia"






Archivio | Discografia
Site Map